Dopo Modugno l'esercito di Mazzoccoli parte verso nuove vittorie

Un grande e meritatissimo successo di critica e pubblico ha accompagnato la personale del Maestro Gianni Mazzoccoli nella sua tourneé modugnese. Eravamo certi che i modugnesi avrebbero apprezzato le sue opere, ma i risultati sono andati al di là delle più ottimistiche previsioni. Non v’era ombra di dubbio che il tema trattato (l’uniformologia) avrebbe fatto presa sulla curiosità dei più e solleticato l’interesse degli appassionati di militaria, in un contesto quale quello per le celebrazioni dei 150 anni dalla proclamazione del Regno d’Italia, ricco di iniziative ed eventi.

La certosina ricerca del dettaglio, la cura del particolare, il rigoroso studio delle fonti, dall’Archivio Storico dello Stato Maggiore Esercito alle stampe e cartoline d’epoca di collezionisti privati (significativa, a tal fine, la realizzazione di un’uniforme delle Guardie Civiche di Lecce degli inizi del ‘900, realizzata grazie ad una foto reperita da un privato), fanno di ogni statuetta una storia a sè. Un sentito e doveroso ringraziamento va tributato a chi ha reso possibile l’evento da noi proposto e in particolare alla Presidente del Consiglio Comunale, Avv. Stella Sanseverino, che dopo aver visionato in anteprima foto e recensioni dell’artista si è adoperata per l’inserimento della personale nel programma, alla Presidente della Pro Loco di Modugno, Dott.ssa Anna Gernone, per aver accolto con entusiasmo la nostra proposta concretizzandola, il Presidente dell’Associazione Culturale “Cairoli 52”, Sig. Nicola Vatinno, nei cui locali si è tenuta la personale del Maestro Mazzoccoli.

Pressocchè unanimi le espressioni di ammirazione per le realizzazioni del Maestro; riportiamo fra tutte quelle della Dott.ssa Gernone che, in occasione dell’inaugurazione della mostra ha dichiarato fra l’altro: “Avevo avuto modo di ammirare solo in fotografia le realizzazioni del Maestro Mazzoccoli, ma vederle de visu è tutta un’altra sensazione. Sono veramente emozionata nell’ammirare delle opere uniche nel loro genere, che testimoniano un passato condiviso che dobbiamo sempre tenere quale punto di costante riferimento per non perdere i legami con la nostra Storia e le nostre tradizioni”. 

Anche l’Amministrazione Comunale non ha fatto mancare la sua voce: all’atto della chiusura della mostra l’Avv. Sanseverino ha consegnato un attestato di ringraziamento al Maestro Mazzoccoli nel quale vi si legge fra l’altro: “Mirabile sintesi di rigore, impegno, amore”. Rigore nella ricerca delle documentazioni ed impegno nell’esecuzione delle opere, ma soprattutto amore, quell’amore che dà senso e significato ad ogni gesto, anche quello solo apparentemente insignificante.

Anche la piazza virtuale del gruppo Facebook dedicato al XXXI Raduno Nazionale del Fante (in programma nel maggio 2012 a Ravenna) ha fatto da palcoscenico alla mostra modugnese, al punto che l’Associazione Nazionale del Fante, dal Vice Presidente Nazionale ad esponenti delle Federazioni Provinciali Venete, ha espresso il desiderio di ospitare mostre personali del Maestro. Traguardi meritatissimi per un pugliese DOC che col suo lavoro e la sua passione mostra il volto più genuino della nostra terra ed a cui va il nostro più sentito ed ammirato compiacimento: grazie Maestro e… arrivederci a presto!  

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.