Calcio a 5, Tre Zeta Modugno: una sconfitta amara

Prima sconfitta casalinga per il “Tre Zeta Modugno” nella decima giornata del girone d’andata contro il “Giovani Aquile Rutigliano” a cui è stato malamente regalato l’intero secondo tempo. Lo score finale è di 5-9 in favore degli ospiti. Al fischio d’inizio la squadra padrone di casa mostra subito grinta e voglia di riscattarsi dopo il pareggio in casa del “Noci c5”. Gli ospiti tentano di penetrare nella difesa avversaria ma senza fortuna, in quanto capitan Colaianni e compagni sbarrano loro la strada; al contrario i modugnesi si rendono subito pericolosi in diverse occasioni e dopo 10′ trovano il primo goal con Massimo Avitto, il quale non ci mette molto a raddoppiare. L’andamento del match sembra essere in discesa per il “Tre Zeta Modugno” che continua a dettare i ritmi del gioco senza serie preoccupazioni, dimostrato anche dalle successive reti del pivot Beppe Vitale e del leader difensivo Raffaele Colaianni. Solo negli ultimi minuti della prima frazione di gara i rutiglianesi riescono ad andare a segno, arrivando così all’intervallo sul punteggio di 4-1.

Il secondo tempo risulta essere una partita completamente differente. Le due contendenti alla conquista dei tre punti di questa giornata sembrano essersi scambiate di ruolo. I padroni di casa provano ad allungare ma non riescono più ad avere la stessa incisività vista nei primi 30′, mentre il Rutigliano si rende sempre molto pericoloso. Al 5′ minuto gli ospiti vanno a segno accorciando le distanze e da qui in poi si verifica un vero e proprio calo di concentrazione dei modugnesi. Per quest’ultimi la gara diventa difficile e sfugge di mano, tanto che in pochi minuti si giunge alla parità (4-4). Non è finita: l’atmosfera diventa tesa, la partita nervosa, mentre i rutiglianesi spingono ancora e superano l’estremo difensore modugnese Leo Spano per altre due volte. A questo punto coach Mazzarella decide di provare a riaddrizzare le sorti della gara utilizzando Dino Loseto, al suo debutto con la maglia del “Tre Zeta Modugno”, come portiere in movimento. Per qualche minuto questa strategia dà i suoi frutti con Massimo Avitto che porta a -1 il proprio team, ma la speranza non dura molto in quanto il “Giovani Aquile Rutigliano” sfrutta ogni piccolo errore per effettuare contropiedi ed allungare il vantaggio sino al 5-9. Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per il “Tre Zeta Modugno” che si ferma al terzo posto in classifica con 20 punti, raggiunta da “Dream Team Palo del Colle” e “Atletico Cassano”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.