AVES: la nuova associazione modugnese

Lo scenario del volontariato modugnese si arricchisce con la nascita di una nuova associazione: l’“Aves -Protezione Civile”, recentemente costituitasi. L’AVES (acronimo di Associazione di Volontariato, Emergenza e Soccorso) è stata creata a maggio 2012, e come giorno della fondazione è stata scelta la data simbolica del 1 maggio, in onore della festa dei lavoratori.
Da qualche mese ha avviato il suo percorso, annunciando di essere un’associazione nata dalla volontà dei tre soci fondatori (il presidente Gianluca Pacione, il vicepresidente Vincenzo Sorce ed il segretario-tesoriere Daniele Memoli) per creare una realtà operativa che faccia fronte a tutti quei rischi cui il nostro territorio è soggetto.
L’associazione “ha come scopo esclusivo il fine di solidarietà sociale nei confronti della comunità, l’affiancamento e la realizzazione d’iniziative a favore della Protezione Civile e la partecipazione ad ogni altra forma di volontariato. Quindi – ha dichiarato il presidente Pacioneogni volontario presta il proprio tempo gratuitamente per aiutare la cittadinanza sia in eventuali situazioni di calamità sia per semplice assistenza”.
Ha spiegato, inoltre: “Tutte le associazioni che operano nel settore della protezione civile, nel momento in cui c’è una calamità o il verificarsi di un pericolo, sono coordinate dalla Regione Puglia- Servizio Protezione Civile dipendendo dalla Regione e prendendo ordini da essa. Ma siamo comunque un’associazione autonoma e specificatamente modugnese, quindi avremo la possibilità di creare eventi, svolgere attività, fare delle simulazioni in varie occasioni. Attualmente – ha aggiunto – a Modugno è già operativo un gruppo comunale volontario di Protezione Civile, di cui faccio parte. Ovviamente il Gruppo comunale è indubbiamente importante ma un po’ “limitato” perché essendo regolato dal Comune, è soggetto a precisi criteri per potervi accedere o per uscirne. L’ammissione al Gruppo è regolata da un bando di selezione la cui graduatoria è chiusa da un anno, quindi attualmente non si può accedere. Nell’Aves, invece, come in ogni associazione, tutti coloro che ne condividono gli scopi e vogliono entrare, hanno la possibilità di farlo, senza alcun limite. L’idea è, quindi, quella di offrire un’opportunità in più a tutti cittadini del nostro territorio che vorranno dedicarsi al volontariato. Oltre al Gruppo comunale, come realtà associativa in quest’ambito, c’è solo l’Univol Modugno che però riguarda il soccorso sanitario. Con la nostra associazione intendiamo dare alla comunità un segnale e far comprendere che le realtà associative possono collaborare insieme per offrire un servizio in più alla cittadinanza”.
E le iniziative promosse sin ora sul nostro territorio? “Ancora nessuna, però ne stiamo preparando alcune da proporre nelle scuole – ha rivelato il presidente dell’associazione – l’intento sarà di far comprendere ai bambini quelli che sono i rischi che maggiormente possono interessare il nostro territorio, per esempio i terremoti o le alluvioni ed i relativi comportamenti corretti da adottare attraverso dei precisi percorsi formativi. Sappiamo che i bambini sono i primi ricettori di questi segnali, quindi occorre proporsi nella scuola, per inculcare loro il significato del volontariato e della protezione civile”.
 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.