Dimissioni…a ciel sereno

Giuseppe Longo

Giuseppe Longo

Le dimissioni di Filippo Bellomo sono l’argomento principale delle conversazioni modugnesi non solo degli addetti ai lavori, come è naturale, ma anche principalmente dei tanti elettori che hanno dato il loro voto all’ex vicesindaco e che non nascondono di essere rimasti sorpresi dal gesto di una persona alla quale avevano concesso la loro fiducia.

Per dare delle risposte ai tanti che ci chiedono delle notizie sull’argomento abbiamo girato le domande al consigliere Peppino Longo rappresentante dell’UDC alla regione.

Dubis– consigliere Longo le dimissioni da vice sindaco di Filippo Bellomo sono arrivate come un fulmine a ciel sereno e tanti modugnesi ora vorrebbero conoscere i motivi di questo gesto;
Longo – era già da qualche tempo che Filippo Bellomo manifestava il suo rammarico per lo stato in cui versa l’amministrazione comunale di cui faceva parte in qualità di assessore alle attività produttive, lamentandosi soprattutto per la mancanza di risultati e della lentezza con cui si affrontano i problemi della città.

D.– quali provvedimenti adotterà ora l’UDC a Modugno?
Longo – nella riunione di ieri sera il direttivo cittadino ha rimandato ogni decisione nel merito e deciso di intraprendere tutte le iniziative utili ed il tempo necessario affichè Filippo Bellomo possa ritornare sulle sue decisioni.

D.- cosa cambia all’interno della amministrazione Gatti? L’UDC continuerà ad appoggiare l’attuale maggioranza oppure ci saranno dei contraccolpi più forti?
Longo – fermo restando che spero che Filippo Bellomo possa rivedere la sua decisione, sono sicuro che il direttivo confermerà il suo appoggio al sindaco Gatti in quanto l’attuale composizione della maggioranza non è assolutamente in discussione. Magari dopo questa parentesi si potranno aumentare le occasioni di incontri colleggiali nei quali discutere sulle modalità di accelerazione delle iniziative tendenti a risolvere i problemi della nostra città.

D. – secondo lei quali sono i motivi della lentezza e mancanza di risultati lamentati da Bellomo? E quali potrebbero essere i rimedi?
Longo – la crisi economica in cui si dibatte l’Italia e le continue manovre finanziare presentate in parlamento in questi ultimi mesi hanno non solo rallentato ma addirittura impedito la presentazione dei bilanci preventivi delle amministrazioni comunali a Modugno come in tutta la nazione italiana; se non sai quanto potrai incassare il prossimo anno non puoi programmare le spese necessarie all’amministrazione. Ecco allora che arriva la sospensione dei servizi ai cittadini, i ritardi nelle gare di appalto, l’insicurezza degli amministratori che non riescono più a dare risposte concrete ai propri elettori. Le soluzioni vanno ricercate coinvolgendo il più possibile nel processo decisionale tutti gli interessati; tutti i rappresentanti istituzionali indicati dagli elettori, di qualunque parte politica, hanno stipulato con loro un contratto fiduciario nel quale agli eletti è stato affidato il compito di affrontare e risolvere i problemi; che possono essere visti da destra o da sinistra ma sempre problemi restano.

D. – il suo sembra un messaggio lanciato a 360 gradi a tutti i politici o sbaglio?
Longo – nei momenti di crisi come quello attuale per affrontare le avversità si deve prescindere dagli schieramenti politici; ognuno nel suo campo, senza fraintendimenti, opposizione e maggioranza devono collaborare per il bene comune, poi chi avrà bene operato potrà essere confermato dai voti degli elettori, ma questo deve essere il premio non l’obiettivo dell’uomo politico.
Dubis – la speranza che l’ascoltino è grande. Grazie.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.