Con taniche di benzina in Consiglio comunale: arrestato 31enne disoccupato

altSe i conti del Comune sono preoccupanti tanto da costringere l’amministrazione a prevedere tagli e riduzioni di spese, ancor di più lo sono quelli delle famiglie modugnesi (almeno di alcune) che stentano ad arrivare a fine mese. Ha scelto proprio il Consiglio comunale sul bilancio il disoccupato 31enne M.D. che è entrato lunedì scorso nell’aula al primo piano di Palazzo Santa Croce per lamentare la sua disastrosa situazione economica e sociale e reclamare un posto di lavoro. Ha tirato fuori due bottiglie di liquido infiammabile davanti agli occhi increduli di pubblico e consiglieri. Chiamati i Carabinieri, l’uomo è stato arrestato con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e porto illegale di materiale atto ad offendere. Non è la prima volta che la disperazione per una situazione economica precaria costringe un uomo ad un gesto estremo. Mesi fa, in Piazza Sedile, il 55enne Tommaso Fiore decise di farla finita dandosi fuoco. Era disoccupato da 15 anni e in numerose occasioni aveva chiesto aiuto, inutilmente, agli amministratori della sua città.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.