Rigenerazione urbana, ok dalla Regione al progetto del Comune di Modugno

alt

Piazza Sedile

“Il progetto del Comune di Modugno presentato nell’ambito dei Programmi Integrati di Rigenerazione Urbana è stato dichiarato ammissibile, classificandosi al 28° posto nella graduatoria riservata ai Comuni con più di 20 mila abitanti”. La comunicazione ufficiale arriva da Palazzo Santa Croce sulla base della graduatoria stilata ieri dalla Regione Puglia. Con un punteggio di 11,65, il progetto approvato il 29 giugno scorso dalla Giunta Comunale e il 4 luglio dal Consiglio Comunale si candida al finanziamento di 2.987.000 euro, a fronte di 52 milioni stanziati per l’avviso pubblico. “Esprimo soddisfazione per il fatto che il progetto sia stato dichiarato ammissibile, – ha commentato il sindaco Mimmo Gatti – anche perché, viste le scadenze previste, abbiamo dovuto comprimere in pochissimo tempo il procedimento amministrativo e di progettazione che ha visto anche un momento di partecipazione con la città”. “Ora il percorso seguirà due binari diversi ma paralleli – continua – da un lato la fase di negoziazione urbanistica con i privati proprietari delle aree interessate, dall’altra la fase di negoziazione con la Regione affinché sulle aree pubbliche possa essere destinata almeno parte delle risorse richieste. Nel progetto abbiamo voluto dare un chiaro segnale di attenzione verso tutti i modugnesi, per chi abita in centro e per chi abita nei quartieri periferici”. Nel Documento programmatico per la rigenerazione urbana, infatti, il Comune di Modugno ha definito gli ambiti territoriale interessati, e cioè: centro storico; quartieri Piscina dei Preti e Porto Torres; Piazza Pio XII e zone limitrofe; Quartiere Cecilia; l?area del cementificio e della ferriera. Gli interventi previsti nel Dpru sono sette (riqualificazione urbana e viabilità al Quartiere Cecilia, con riferimento alle vie Ancona e Capo Scardicchio; realizzazione di piazza Magna Grecia e la riqualificazione urbana dello spazio antistante la Chiesa di Sant’Ottavio, al quartiere piscina dei Preti; riqualificazione di piazza Pio XII; riqualificazione urbana e completamento del locale polifunzionale di piazza Antonio De Curtis, nei pressi del Quartiere Piscina dei Preti; prolungamento di via Ravenna; la riqualificazione urbana di strade e piazze del Centro storico; rifacimento delle reti tecnologiche e la ripavimentazione di zone del Centro storico. “Continuiamo a lavorare – ha concluso il sindaco Gatti – per fare di Modugno una città più vivibile con l’apporto di tutte le forze politiche che, appoggiando all’unanimità questo progetto, hanno anche inteso dare un segnale in tal senso”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.