Modugno Volley, sfuma il sogno promozione in B2

Claudio Loiacono - coach

Claudio Loiacono – coach

Nello sport non sempre i sacrifici di una squadra possono essere ripagati con il fine ultimo degli obiettivi. Spesso, la determinazione e la voglia di vincere non bastano per salire in categorie più ambiziose, perché basta davvero poco per vanificare quanto di buono fatto in un  campionato ricco di vittorie e  caratterizzato dal gioco spumeggiante.

 

Questo è il caso del Modugno Volley, che ha visto sfumare il sogno della semifinale play off (per accedere al campionato di B2), dopo aver perso la “bella” tra le mura amiche contro il Carosino, un avversario non proprio insormontabile. Un Modugno sicuramente determinato quello sceso in campo contro L’Azzurra Patrono Carosino, che però ha alternato nel corso di tutta la partita, momenti d’incisività a momenti di disattenzioni difensive, che il Carosino ha sfruttato intelligentemente, portando a casa la meritata vittoria ed il conseguente passaggio alle semifinali dei play off. Abbiamo rivolto alcune domande a mister Loiacono:

Mr Loiacono vorrei iniziare quest’intervista chiedendole di fare un bilancio generale sull’ultima stagione appena conclusasi. Si parlava di play off, obiettivo tanto prestigioso quanto difficile da raggiungere per via del girone eliminatorio decisamente lungo ed estenuante. Quali sono stati i fattori che non hanno portato alla promozione?
L’obiettivo stagionale era quello di centrare la qualificazione ai play-off e questo è stato abbondantemente raggiunto. Naturalmente rimane un pò di amaro in bocca per come sono andati i play-off, il Carosino era alla nostra portata ma non siamo riusciti ad essere cinici come in altre partite e se pur in vantaggio nel 4 set non siamo riusciti a chiudere il match.I play-off sono una vera e propria roulette russa, poichè rispetto al campionato ci sono molti fattori in più che condizionano le prestazioni. Sicuramente la sconfitta con il Turi e quindi l’addio al sogno promozione diretta ha scombussolato le sinergie e le sicurezze creatasi durante il campionato.

Eppure è stato un anno da incorniciare caratterizzato da 20 vittorie e tanto spettacolo. Come lo vede il bicchiere, mezzo pieno o mezzo vuoto?
Il bicchiere bisogna vederlo mezzo pieno, perchè è stata una stagione ottima, che purtroppo si è decisa per pochi incontri. Normalmente una squadra che incamera 20 vittorie  vince il campionato, ma nel nostro caso l’equilibrio creatosi fra le prime 4 squadre ha lasciato il fiato sospeso fino alla terzultima giornata. Sono sicuro che questi campionati sono molto importanti per la maturità e la crescita mentale degli atleti.

A chi, tra i ragazzi a disposizione, esprimerebbe un giudizio di elogio?
Questa è una domanda molto difficile. Avendo a disposizione una rosa di 12 atleti alla pari, hanno contribuito tutti in egual modo ai risultati raggiunti. I miei atleti sanno benissimo come la penso, ossia che chi non scende in campo la domenica non è affatto meno importante.

In qualità di Modugnese doc, crede che la prossima stagione continuerà ad allenare i ragazzi del Modugno Volley? Ed eventualmente, sa già se la società sta lavorando per ottenere la promozione?
A questa società sono molto legato, percui ha sempre una priorità rispetto alle altre. Per la prossima stagione al momento preferisco non pensarci, di sicuro la società vorrà riprovare l’impresa della promozione.

Ha già in mente qualche atleta da richiedere al D.s. Altobello?
Sono indeciso fra Savani e Katzisky. A parte gli scherzi, penso che gran parte della rosa merita di essere riconfermata.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.