Wedding planner: nozze da sogno con i consigli di un'esperta del settore

Figura professionale recente, importata dagli Stati Uniti e solo da una decina d’anni relativamente diffusa in Italia.

Può spiegarci in maniera semplice chi è un Wedding planner? Il wedding planner è una figura professionale relativamente recente, ideata oltreoceano e sviluppatasi in Italia da una decina d’anni. E’ un direttore d’orchestra che mette insieme in modo armonico tutti gli ‘strumenti’ necessari ad organizzare un matrimonio. dedicandosi alle attività di creazione del concept dell’evento, affinché sia impeccabile dal punto di vista organizzativo.

Come è nata l’idea di avviare un’agenzia di wedding planning? È nata da diverse esigenze. Innanzitutto la volontà di progredire in un settore di competenza già da diversi anni. La conoscenza pluriennale ha permesso di individuarne pregi e difetti di tale mercato e da questa motivazione è nato il desiderio di affiancare tante coppie nelle scelte da adottare per organizzare al meglio un giorno tanto importante.

Gli sposi in primo piano sempre e comunque? Assolutamente si! Il Wedding Planner non è una figura che si intromette nel loro matrimonio. Al contrario. E’ una figura che con la sua professionalità, tranquillità, creatività e discrezione crea INSIEME A LORO il giusto ”mix” tra desideri e realizzazione. La capacità di entrare in sintonia con la coppia il quale dovrà carpirne i gusti, le aspettative e i sogni più nascosti.

Quale è il vostro metodo di lavoro? Semplice. Per comprendere a fondo i sogni, la personalità e gli obiettivi della coppia la fase iniziale è incentrata sul dialogo Conseguente alla fase iniziale c’è quella del “budgetario”, ovvero, assistiamo la coppia evitando inutili sprechi di denaro ottimizzandone le spese che il matrimonio comporta.

Il budget fissato inizialmente rimane solitamente immutato o dipende dalle soluzioni che trovate in corso d’opera? Si fa di tutto per mantenerlo inalterato, ma può capitare che gli sposi richiedano allestimenti particolari o rivedano le scelte iniziali con conseguente aumento o diminuzione di costi. Tutto viene comunque sempre concordato a priori.

Quanto tempo prima di sposarsi bisogna contattarvi e quanti incontri sono previsti con gli sposi, orientativamente? L’ideale sarebbe 12 mesi prima per evitare situazioni di emergenza. Prevediamo almeno due incontri iniziali l’uno a carattere informativo l’altro conoscitivo. Stabilito l’incarico, ne susseguono altri per la definizione dei fornitori.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.