"Notte d'Agosto" di Giovanni Cappellupo

Notte stellata sul Rodano - van goghCon quali parole cantare
la quiete di questa notte
quando si sono addormentati
gli uccelli del vasto calmo fiume
e si sente il murmure della fontana
come riso di fanciulla un pò ebbra
e i passi leggeri di giovani amanti
di tutto dimentichi se non del loro amare?
trasloca il cielo e la terra odore di menta e
di magnolia.
Lo splendore misurato della luna,
di azzurra ombra, avvolge il fiume e il
giardino.
Bacche disciuse, accordo, estasi!
Notte delle notti, notte divina!
Suoni e profumi si stemprano
e si fondono in un’unica armonia
e l’anima si libra accanto alla luna
completamente appagata.

Il testo inedito della poesia “Notte di Agosto” è frutto della creatività del giovane Giovanni Capellupo, in cura nel CSM di Modugno. La pubblicazione di quest’opera è la dimostrazione che la terapia è propedeutica ad un percorso di crescita personale ed inserimento sociale attivo.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.