Mister D'Amico: l'arma in più del Real Modugno

Tenacia e carattere le doti tecniche per vincere le partite. La squadra di mister D’Amico vincitrice del campionato. Siamo agli inizi di novembre quando il rullo compressore bianco-azzurro si presenta ai nastri di partenza della stagione sportiva 2009-2010 inanellando la prima vittoria contro la malcapitata Puma Palo del Colle infliggendole un roboante 14 a 0.

E’ qui che la squadra gestita ottimamente dall’energico mister D’Amico prende coscienza delle sue possibilità e del fatto che le ottime amichevoli mostrate nel pre-campionato non erano assolutamente frutto di casualità, ma tutt’altro. Sette giorni dopo un’altra dura sfida attende nuovamente l’undici modugnese, questa volta fuori le mura amiche, contro il Real Conversano archiviata con un risultato più contenuto nella forma (1-2), ma non nella sostanza che proietta l’A.S.D. Real Modugno ai vertici della classifica con sei punti dopo due partite.

Proiezione che diventa letteralmente un decollo nelle successive due giornate grazie ai risultati appartenenti più al tennis che ad un incontro di calcio 6 a 1 e 2 a 6 rifilati rispettivamente alla Polisportiva Silvum tra le mura amiche e all’Altamura nella città famosa per il pane. E’ nella quinta giornata che il team tritasassi del presidente Maggio Luciano incontra le prime difficoltà, ma stringendo i denti riesce a portare a casa l’intera posta in palio grazie ad una prova di carattere dei ragazzi e soprattutto del bomber doppietta (uno dei goal con un pregevole cucchiaio) sigilla il risultato sul 2 a 1.

Solo la sosta obbligata nella sesta giornata (causa campionato a numero dispari che costringe le compagini impegnate ad un turno di riposo forzato) poteva bloccare l’avanzata della corrazzata e non mietere altre vittime. Discorso che riprende con la stessa furia agonistica nella successiva giornata che vede i futuri campioni vittoriosi sul campo di Santeramo contro la Lupatia. Nemmeno l’atmosfera natalizia placa l’impeto dell’armata bianco-azzurra, che travolge la vittima sacrificale di turno. E’ infatti il 20 dicembre quando al comunale “Palmiotto” il Real si impone 4 a 0 sul Noja Calcio.

La pausa dettata dalle feste natalizie dovrebbe far riflettere le rivali del team modugnese su come bloccare lo strapotere della squadra di D’Amico, ma tutti i progetti restano solo nelle ipotesi perché l’anno nuovo si apre con l’ennesima vittoria della capolista sempre più sola al comando: 8 a 0 all’Altamura S.R.L. e tutti a casa. Siamo al giro di boa del torneo ed i numeri sono stratosferici: otto partite 32 punti, 45 reti fatte e appena 6 subite.

Il girone di ritorno riparte come quello di andata, ovvero 7 reti al Puma Palo del Colle, 7 al Conversano nella sfida dei Real, 6 goal alla Polisportiva Silvum Gravina e per finire nella parti che consegna la matematica promozione tra le mura amiche e consacra l’A.S.D. Real Modugno campione del torneo con tre turni di anticipo, l’undici di casa si impone sulla Lupatia per 3 a 1.

Il campionato condotto con sontuosa superiorità non inganni, in quanto tale strapotere è stato reso possibile grazie alla tenacia e al carattere dei ragazzi che hanno saputo soffrire nei momenti difficili, quando il risultato era a loro sfavore, fino a ribaltarlo, andando a vincere con gli onori della cronaca ogni singola partita.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.