Mancano i fondi per attivare le centraline

Centraline e qualità dell’aria: dati scoraggianti per entrambe. Le prime non funzionano (nonostante siano state installate ormai da mesi) perché mancano i fondi necessari (stimati in 10mila euro) per la loro manutenzione.

Sulla qualità dell’aria ci basti sapere che l’Arpa (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale) ha certificato un numero di superamenti di emissioni inquinanti ben oltre il limite consentito  dalla legge: ben 99 di PM10 nella rete di monitoraggio Sorgenia. Più della zona industriale di Taranto attestando il primato a Modugno come città più inquinata della Puglia.

Ma il dato più allarmante è che le emissioni si registrano anche nel fine settimana, quando molte aziende non lavorano e c’è meno traffico veicolare. Verrebbe da chiedersi come mai. Smaltimenti inquinanti proprio quando c’è meno movimento e controllo? Per parlare di inquinamento è stato convocato a metà dicembre, su richiesta di alcune associazioni cittadine, un Consiglio comunale “aperto” monotematico sull’ambiente: sarà servito a dare risposte e a trovare soluzioni?

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.