Torna a Modugno il presepe 'vivente'

il presepe vivente  a ModugnoUn gradito ritorno quello del presepe vivente di Modugno. Un appuntamento da non perdere con la tradizionale commemorazione della nascita di Cristo fortemente voluta da tutta la cittadinanza e fatta rinascere, dopo due anni di assenza, dai ragazzi della promozione sociale San Rocco e San Nicola in collaborazione con il circolo Acli di Modugno. Vico Fortunato, nel centro storico del paese, si è trasformato in un antico villaggio in cui sono rinati gli antichi mestieri, quali il falegname, il fabbro e un’antica cantina nella quale i visitatori hanno potuto assaggiare il vine brulle e rifocillarsi con le buonissime orecchiette, pettole e sgagliozze fatte sul momento dalle signore modugnesi vestite con i costumi tipici tradizionali. Il prossimo appuntamento sarà sabato 5 gennaio con la visita del presepe dalle 19 alle 21.30 e l’ultimo e più suggestivo appuntamento con l’arrivo dei magi il 6 gennaio, che si terrà nel centro storico alle ore 18 e con lo spettacolo del gruppo degli sbandieratori G.s.c. di Capurso.
“Sono ben 50 i figuranti che hanno partecipato alla commemorazione – ha commentato Giuseppe Magaletti, presidente pro-tempore dell’associazione San Rocco e San Nicola – hanno risposto uomini e donne di tutte le età, da 0 a 100 anni; un caloroso ringraziamento ai residenti di Vico Fortunato, che ci hanno offerto la loro massima collaborazione, e agli amici dei paesi limitrofi che ci hanno offerto i costumi. Abbiamo raccolto l’eredità della Parrocchia Immacolata che per molto tempo si era occupata della commemorazione. Lo scorso anno abbiamo avuto una buona affluenza e anche quest’anno ci sono stati molti visitatori; il 6 gennaio sarà una giornata di festa per tutti noi e con tante sorprese per i bambini”.
Il corteo dei magi passerà per numerose vie del centro modugnese quali: piazza De Amicis, via De Gasperi, via Cairoli, Porta di Bari, piazza Capitaneo, via X Marzo, piazza Garibaldi e corso Vittorio Emanuele per poi riunirsi in adorazione del bambinello di fronte alla grotta della natività sita in vico Fortunato.
“ Sono le battute finali di una grande festa – ha affermato Vito Martinelli, presidente del circolo Acli di Modugno e nei panni di San Giuseppe per la commemorazione – vi aspettiamo numerosi per poter festeggiare insieme l’epifania che concluderà quella che, sicuramente, sarà un appuntamento fisso per le manifestazioni natalizie modugnesi degli anni a venire”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.