Il CIGNO BIANCO E SAN GIUSEPPE DELLE MANTELLATE

Come spesso, anzi, troppo spesso accade è la solidarietà che si fa carico di lenire i bisogni dei più deboli.

L’altra sera in via Cairoli si è inaugurata la sede di due associazioni: la già nota “San Giuseppe delle Mantellate” che con i suoi soci, guidati dal loro presidente Gaetano Bellomo, opera affinché non venga abbattuta la struttura che ospita la chiesa omonima per far posto ad un altro enorme condominio e la neo costituita associazione dedicata ai diversamente abili “Il Cigno Bianco”. I soci e la fondatrice e presidentessa dell’associazione, la sig.ra Tonia Appice, metteranno a disposizione della categoria uno sportello a cui ci si potrà rivolgere per qualsiasi problematica di carattere fiscale, medico e legale con la collaborazione dell’associazione “san Giuseppe delle Mantellate”che ha stipulato un protocollo d’intesa con l’ENCAL nella persona del dott. Pietro Venneri. Tale collaborazione ha il fine di realizzare progetti mirati alla realizzazione tra le altre cose di una casa di accoglienza diurna, di aiutare le insegnanti di sostegno, di sensibilizzare le istituzioni per un maggiore supporto alle famiglie dei diversamente abili. Ma che ci fanno due associazioni cosi diverse negli intenti a coesistere negli stessi ambienti? Ad un esame più approfondito risulta evidente che detto connubio oltre alla novità è precursore dell’idea di fornire ai cittadini in generale un unico supporto informativo per la soluzione di problemi diversi fra loro ma pur sempre complementari. Il consigliere regionale Peppino Longo nel suo intervento ha detto “la nostra città cresce e matura ogni giorno di più; ben vengano iniziative di questo genere che non sono mai troppe, ne aprirei una al giorno. Sono il segno della crescita di una coscienza sociale che da sempre contraddistingue i cittadini modugnesi e specialmente in questo momento storico dobbiamo abituarci a porgere sempre e comunque una mano a coloro che si trovano in condizioni di disagio”. Il consigliere Longo oltre ad augurare una crescita esponenziale dei servizi che le associazioni offrono si è fatto portavoce del presidente del Consiglio Regionale, Onofrio Introna, che tramite lui ha voluto porgere i propri saluti ai soci e ai presidenti delle due associazioni.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.