Om: reindustrializzazione e ammortizzatori sociali

Ammortizzatori sociali per i lavoratori dell’Om di Modugno e reindustrializzazione del sito. Sono queste le importanti novità dell’incontro svoltosi nei giorni scorsi al Ministero dello Sviluppo Economico. Al tavolo romano c’era anche  una delegazione comunale formata dal sindaco di Modugno, Domenico Gatti, dall’assessore alle Attività produttive, Roberta Chionno e dal consigliere comunale Lucia Blasi. Cinque i punti del percorso condiviso da azienda e sindacati:

 

1) l’azienda ha illustrato l’accordo raggiunto in sede sindacale che prevede il ricorso a strumenti di ammortizzazione sociale. Nei prossimi giorni tale accordo – recita il verbale della riunione – sarà oggetto di ratifica presso il Ministero del Lavoro;

2) il Ministero dello Sviluppo Economico ha illustrato nel dettaglio lo stato dell’arte delle manifestazioni di interesse per la reindustrializzazione dello stabilimento di Modugno della OM Carrelli che riguardano imprese operanti in settori diversificati e che prevedono l’assunzione di lavoratori OM. Inoltre, ha precisato che nei prossimi giorni proseguirà il confronto per accelerare la conclusione dell’iter valutativo per arrivare il più presto possibile a proposte conclusive. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha confermato il proprio impegno, d’intesa con le istituzioni locali, a favorire nuovi investimenti sul sito ed in proposito attiverà gli strumenti di attrazione di nuovi investitori di cui dispone.

3) riguardo le manifestazioni d’interesse pervenute, il Ministero dello Sviluppo Economico sta tenendo contatti diretti con il management di KION ed avvierà contatti anche con l’Azionista per favorire il processo di reindustrializzazione.

4) la Om Still Carrelli ha confermato la propria disponibilità a favorire la reindustrializzazione del sito cedendo lo stabilimento con gli impianti a titolo gratuito a chi dovesse manifestare interesse all’insediamento nel sito e alla rioccupazione delle maestranze.

5) La Om Still Carrelli continuerà la ricerca di nuovi possibili investitori.

Gli intervenuti hanno convenuto sul fatto che i punti sopraccitati saranno oggetto di verifica ministeriale trimestrale. Il tavolo potrà essere riconvocato su richiesta di una delle Parti.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.