Modugno – Comunicato stampa UIL – FPL

Da Remigio Pesole, segretario aziendale della Uil-Fpl di Modugno riceviamo un intervento sul convegno tenuto dai giorni scorsi sul tema dell’innovazione tecnologica, organizzato dai Moderati e Popolari. Di seguito il testo integrale: La Segreteria Aziendale del Comune di Modugno, il 24 maggio 2012, opportunamente invitata, era presente al Convegno sul tema “l’innovazione Tecnologica,“ organizzato dal gruppo dei Moderati e Popolari di Modugno e adeguatamente illustrato dal Dr. Raffaele Paparella, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie della comunicazione. Questa organizzazione sindacale è in perfetta sintonia con il percorso intrapreso dal gruppo dei MeP sull’argomento mirante alla modernizzazione e digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. Elementi questi di un processo indifferibile avviato dal Governo e dal Nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale, che va accompagnato con il coinvolgimento di tutte le forze politiche, degli organi istituzionali e degli operatori della Pubblica Amministrazione. Le nuove tecnologie si rivelano una importante opportunità, se si vuole raggiungere l’obiettivo dello sviluppo del territorio accompagnato dalla fornitura di servizi più efficienti ed efficaci per i cittadini, non trascurando il notevole contenimento della spesa pubblica. La Uil- Fpl, da sempre è favorevole a tutto questo, convinta che i vantaggi si ripercuotano positivamente sul territorio, equamente distribuiti, e rappresenteranno una risorsa ed una opportunità per tutti gli operatori della Pubblica Amministrazione, i quali potranno lavorare in maniera omogenea, perfettamente integrati, e in condizioni lavorative idonee. Tutto ciò rappresenterà un vantaggio per l’utenza che usufruirà del  massimo della qualità. Questa Segreteria ringrazia il gruppo dei Moderati e Popolari per l’opportunità che sta dando alle parti sociali in questo percorso, nel quale, in sinergia, ognuno per il suo ruolo, potrà far crescere la comunità Amministrata.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.