Ordinanza chiusura scuole per neve, Gatti smorza le polemiche

alt

Il sindaco, Mimmo Gatti

Numerose polemiche si sono registrate sul social network “facebook” per la mancata chiusura di scuole ed edifici pubblici da parte del sindaco di Modugno Gatti. Molti genitori non hanno compreso tale decisione, in riferimento al fatto che il sindaco di Bari, Emiliano, aveva proclamato la chiusura di tutti gli edifici pubblici e delle scuole di ogni ordine e grado per le giornate di oggi e domani. Oggi la nevicata che si è abbattuta su Modugno ha provocato non pochi disagi e forse si poteva prevenire. Ed è per questo che abbiamo contattato telefonicamente il sindaco Gatti. Ecco cosa ci ha detto: “Per emettere un’ordinanza di chiusura degli edifici pubblici e delle scuole bisogna basarsi su dati oggettivi. Dalla Prefettura di Bari ci è stato comunicato che nella giornata del 6 febbraio (ieri) avrebbe nevicato su Basilicata, Campania e Molise. Non era citata la Puglia. Poi dai meteo su internet era prevista una nevicata alle 22 di ieri sera su Modugno. Sulla base di queste incertezze non ho fatto un’ordinanza per oggi. Poi dalle 5 alle 7 di stamane ha nevicato e mi sono recato personalmente agli uffici della Polizia Municipale per coordinare il da farsi. Il bollettino di stamane della Prefettura mi è giunto alle 7e 52 e prevedeva neve nella Puglia centro-settentrionale. Stamane abbiamo messo il sale davanti alle scuole. Pericoli effettivi non ce n’erano, e ho ritenuto di non emettere alcuna ordinanza”. Il sindaco poi si sofferma sul fatto che molto personale del Comune di Modugno si è recato regolarmente sul posto di lavoro, provenendo anche da fuori Modugno. “Molti Vigili Urbani sono venuti da Putignano. Del personale è venuto anche da Laterza senza problemi. Le arterie da Bari, Palo del Colle e Bitetto erano libere. Dunque si poteva viaggiare”. Per domani è stata emessa un’ordinanza di chiusura delle scuole “perché stanotte è prevista neve e si possono creare cumuli di ghiaccio sui marciapiedi e sulle strade”. Gatti tiene a specificare che sono state molte le voci che si sono rincorse ma “oggi si poteva andare a scuola. Molti genitori di loro spontanea volontà hanno invece ritenuto di non mandare i figli a scuola e di tenerli al caldo. Alle 13 di oggi ho preso la decisione di chiudere le scuole per domani, proprio per il rischio ghiaccio. In questi casi le decisioni da prendere sono sempre difficili. Non si sa mai come operare. Emiliano ha chiuso edifici pubblici e scuole perché Bari è un’arteria dove confluiscono molte persone da tutta la Puglia in quanto capoluogo di Regione”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.