"Miseria e nobiltà", teatro e solidarietà al quartiere Cecilia

altUna nuova forma di solidarietà è andata in scena nell’auditorium della parrocchia Madre della Divina Provvidenza del Quartier San Paolo di Bari. Una beneficenza che ha unito il piacere del buon teatro alla solidarietà. Tutto questo è stato reso possibile dal gruppo teatrale della parrocchia San Pietro del quartiere Cecilia, scherzosamente, ma non troppo, nominatosi “Gruppo senza teatro”. Il perché di questo nome è facilmente comprensibile, ma la mancanza di una sede non ha impedito ai talentuosi membri della compagnia di mettere in scena una delle più belle e divertenti commedie  di Edoardo De Filippo : “Miseria e nobiltà”. L’iniziativa ha raccolto il favore dei parrocchiani e ha aiutato il gruppo Caritas, visto che il ricavato della serata è stato devoluto all’associazione a favore dei poveri del quartiere. Nelle parti che furono di Totò e di Enzo Turco si sono cimentati Luigi Sinisi, che ha curato anche la regia, e Nicola Pasquale. Altri interpreti : Domenico Sciancalepore, nella parte del padre della ballerina Gemma, Nicoletta Ressa, nella parte di Gemma, Antonio Cinelli, Carmela Cinelli, Emanule Cecinati, che hanno impersonato rispettivamente il conte Ottavio, Donna Bettina e Peppiniello; Rosa De Tullio, Lorena Bavaro, Maria Cellammare, Costantino Bonsante, Giovanni Cirrincione e Saverio De Palma che hanno fatto rivivere i personaggi di Pupella, Donna Concetta, Donna Luisella, Luigino, il cameriere Vincenzo e  don Gioacchino il padrone di casa. Costumi e scenografie sono stati rigorosamente creati a mano e con materiali riadattati dalle abili mani di Lorenza Bavaro, Maria Squeo, per i costumi, Desy Attolico e Vittorio Amoruso per la scenografia.

“Volevamo mettere in scena questa commedia perchè è molto attuale – ha commentato Luigi Sinisi – propone con ironia un messaggio e dei valori che fanno pensare e ridere allo stesso tempo. Recitiamo per passione ma anche per fare del bene. Non abbiamo un teatro ma siamo contenti di aver contribuito a portare nel Quartiere un po’ di cultura”. “Ci sarà sicuramente un seguito a questo tipo di manifestazioni – ha commentato Don Giuseppe Bozzi, parroco della chiesa San Pietro che ha tenuto a battesimo e sostiene la “Compagnia senza teatro” – perchè sono quelle belle iniziative che   elevano lo spirito mediante la cultura e pensano anche alla solidarietà”. Per giugno è prevista una  nuova commedia, dal titolo “L’Albergo dei miracoli”, che verrà messa in scena gratuitamente nel giardino della parrocchia San Pietro. Ci sarà da divertirsi.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.