Il sindaco Gatti: "L'autosospensione un atto di amore per il partito"

alt

Il sindaco Mimmo Gatti

A margine del Consiglio comunale di sabato scorso sulla posizione del Comune di Modugno sulla governance del Consorzio dell’Area di sviluppo industriale (Asi) di Bari-Modugno, ci siamo intrattenuti con il sindaco Gatti il quale ci ha rilasciato dichiarazioni importanti in merito alle recenti vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto assieme ad altre dieci persone.

Siamo partiti col domandargli il perché di questa autosospensione dal Pd e Gatti ha riferito che “all’inizio non mi volevo autosospendere. Le indagini in corso vengono fuori da qualcuno che denuncia qualcosa. Ora siamo nella fase preliminare. Si tratta di accertare la verità e questo non deve in alcun modo creare scompiglio. L’autosospensione libera il partito da ogni imbarazzo. Io lo definirei un atto d’amore per salvaguardare l’immagine del Partito democratico.” Alla domanda se avesse pensato di dimettersi dalla carica di sindaco Gatti ha risposto con un eloquente “no mai. Questo perché io mi sento a posto con la mia coscienza”. E in caso di rinvio a giudizio?. Qui il sindaco entra nei dettagli dicendo che “lo escludo. Più in generale in casi simili si imporrebbe una verifica politica”. A margine della chiacchierata gli diciamo che nella serata di venerdì, durante il convegno organizzato dal giudice Magrone sul “caso Modugno”, lo stesso Magrone non è stato docile nei suoi confronti. L’ex pm ha chiesto le dimissioni degli indagati e si è stupito di come il Pd faccia moralismi con le autosospensioni dei suoi indagati dal partito e non dalle cariche pubbliche.”In tutta sincerità – ha commentato Gatti – non so di preciso cosa abbia detto il giudice Magrone sul mio conto. Da quello che mi hanno potuto dire penso che se ha fatto il giudice cosi come fa la politica condannando a priori anche politicamente soggetti interessati solamente da indagini, è un elemento che desta preoccupazioni”.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.