La “Scarcedda” dolce tipico della tradizione popolare

I taralli e le scarcelle sono i dolci tradizionali di Pasqua. Esistono due tipi di scarcella: quella semplice e quella che una volta era destinata ai bambini più ricchi, in mostra dai pasticceri. E’ la prima che sarà riportata poiché è quella tramandata negli anni della tradizione popolare pugliese:

Ingredienti:
300 gr farina doppio zero, 2 uova, 2 cucchiai di olio, 100 gr zucchero, latte, sale, buccia di limone grattugiata.

Esecuzione: Prendere la farina e impastarla con le uova, i due cucchiai di olio, lo zucchero, un po’ di latte, pochissimo sale e la buccia di limone grattugiata.
Quando l’impasto sarà pronto, spianare la pasta riducendola a mezzo centimetro di altezza e ritagliare tre ovali, conservando i ritagli. Poggiare su una delle estremità un uovo col guscio, fissarlo con i ritagli, cospargerle di zucchero e di confettini colorati e metterle in forno dopo averle sistemate su una teglia appena unta.
Controllare la cottura, lasciare raffreddare e mangiare.

Un dolce tipicamente pugliese facile da fare che piace ai grandi e ai piccini.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.