L'Amministrazione è più che mai allo sbando

Pubblichiamo una missiva sottoscritta da politici locali; Sinistra Ecologia e Libertà I Socialisti per Modugno Italia dei Valori Federazione dei Comunisti Assessore ai Servizi Sociali Lucia Blasi  I onsiglieri Comunali Damiano Di Cinque Francesco Caporusso Elena Di Ronzo

Sbagliata la scelta iniziale, o strumento di proselitismo attuale? A distanza di poco più di un anno da quella che doveva essere la ricetta per la soluzione di tutti i problemi della città, la Giunta Comunale è chiamata a discutere della riassegnazione degli incarichi concentrati sulla figura del Direttore Generale in virtù dell’altissima specializzazione e della necessità di tagliare sulle spese di gestione.

Sbagliata la scelta iniziale, o strumento di proselitismo attuale? Fatto sta che, nonostante il compenso “sensazionale” che l’Amministrazione comunale di Modugno riconosce al Direttore Generale, nulla di altrettanto sensazionale, ma nemmeno di ordinario, è mutato nei livelli gestionali che continuano una corsa verso il baratro che, ormai, sembra inarrestabile. Il re è nudo, ormai da tempo, e il Sindaco Rana è sempre più solo, vittima egli stesso della più sbagliata delle scelte. La sottovalutazione dell’importanza strategica di un Settore quale quello dei Servizi Sociali, affidato insieme ad altri alla direzione del City Manager come fosse oggetto di semplici attenzioni burocratiche o settore meritevoli di riduzione dei costi, sta moltiplicando gli effetti di una crisi economica complessiva che non colpisce più soltanto le fasce storicamente deboli del tessuto sociale, ma una massa sempre crescente di persone in cerca di sostegno per costruire risposte ai propri bisogni.

Di fronte alle difficoltà che sono il vissuto quotidiano del settore più esposto dell’Amministrazione comunale, il Capitano (Direttore Generale) che fa? Abbandona per primo la nave! Ed è così che, il Servizio Sociale del Comune è senza guida da settimane, oltre che allo sbando da diverso tempo determinando, oltre che un danno sociale che si aggiunge alle vicissitudini note, una sovraesposizione degli operatori alle reazioni generate anche dall’esasperazione di una utenza stanca di non ricevere risposte nonostante gli indirizzi e le risorse messe a disposizione in sede di programmazione.

Le giustificazioni addotte dal Sindaco Rana all’atto di nomina del Direttore Generale sono venute meno tutte, compresa la necessità di risparmiare sulla spesa del personale se è vero, come è vero, che oggi è posta in discussione la necessità di nominare tre nuovi Dirigenti senza però che sia contemplata l’ipotesi di dimissionare il Direttore Generale risultato palesemente inefficace nell’espletamento dell’incarico affidatogli. Non è giunto forse il momento che il Governo di questa città ritiri i remi in barca per evitare di continuare a produrre gravi ed irrimediabili danni?

Da chi ancora continua a definirsi forza politica inserita nell’alveo del centro sinistra (con tutto il peso etico che ciò comporta) ci aspettiamo l’avvio di un processo di analisi delle scelte operate in questi anni che parta dalla chiusura anticipata di questa esperienza amministrativa.  Sinistra Ecologia e Libertà I Socialisti per Modugno Italia dei Valori Federazione dei Comunisti Assessore ai Servizi Sociali Lucia Blasi  I consiglieri Comunali Damiano Di Cinque Francesco Caporusso Elena Di Ronzo

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.