Quattro consiglieri comunali abbandonano la maggioranza

Moderati e Popolari dalle costole del Pd. Il Partito Democratico di Modugno perde anche Cecere che torna capogruppo dei Ds. Le elezioni regionali non sono passate senza lasciare strascichi anche nella vita politica modugnese.

L’affermazione del candidato nelle liste del Partito Democratico, Nicola Canonico, e la sua subitanea fuoriuscita dal Pd all’indomani delle elezioni, ha causato defezioni anche nel gruppo consiliare del Partito Democratico della nostra città. Quattro consiglieri, Giuseppe Pascazio, Fabio Di Cristo, Antonio Nigro e Giuseppe Lacalamita hanno lasciato il gruppo del Pd per formare quello dei Moderati e Popolari, dallo stesso nome del movimento fondato dal suddetto Canonico assieme ai colleghi consiglieri regionali Giacomo Olivieri, eletto nelle liste Idv, e Antonio Buccoliero, eletto nelle liste dei Pugliesi.

La decisione di formare il nuovo gruppo è avvenuta prima della celebrazione del congresso del Pd e, quindi, della formazione del nuovo coordinamento e dell’elezione della nuova coordinatrice Lilly Del Zotti. Avremmo voluto spiegare ai nostri leettori il motivo di questa decisione ma, nonostante ripetute richieste di chiarimenti, non abbiamo ottenuto nessuna risposta.

Abbiamo potuto solo raccogliere le dichiarazioni dell’attuale coordinatrice del Pd, Del Zotti la quale si dichiara «dispiaciuta per la fuoriuscita di validi elementi che potevano dare molto alla vita del partito – e aggiunge – tuttavia non capisco le ragioni di questa scelta che non può essere certo dettata da motivi ideologici o culturali nei confronti del partito».

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.