Le priorità del consigliere Longo in ambito regionale e locale

“Starò dalla parte di chi vorrà lavorare per la Puglia e per la città di Modugno”. “Lavoro e turismo. Di questo ha bisogno la Puglia prima di ogni altra cosa”. Così il consigliere regionale dell’Udc, Peppino Longo (modugnese doc) a quasi due mesi dalla sua elezione. Longo porterà in Consiglio regionale le ragioni della sua città (“il mio cuore è per Modugno”) ma non solo.

Eletto con 13.388 voti, di cui “solo” 3.972 nella sua Modugno, è il primo degli eletti per il suo partito, l’Udc, e l’ottavo in assoluto in tutta la Regione. “Un consigliere regionale non può – ha sottolineato – pensare solo agli interessi della sua città, ma deve pensare al bene di tutta la provincia che rappresenta e che l’ha votato e naturalmente al bene dell’intera regione”. Ma in fondo a Modugno non serve più di quello che occorre al resto dei pugliesi: un lavoro per i giovani. Ed è proprio da questo obiettivo che parte la progettazione dell’Udc pugliese ed in particolare di Peppino Longo.

Proposto dallo stesso governatore Vendola come presidente della Settima Commissione consiliare (quella che si occupa di Statuto e legge elettorale) e in lizza per la vicepresidenza del Consiglio regionale, Longo è già al lavoro per mettere nero su bianco un paio di proposte concrete. “Innanzitutto dobbiamo cercare di sfruttare al massimo i 3 anni che ci restano per usufruire dei fondi europei” ha insistito.

Nel 2013 infatti la Puglia uscirà dalle regioni cosiddette “Obiettivo 1” dell’Ue e non avrà più diritto ai finanziamenti per le aree disagiate. “Fondi che, se ben utilizzati – ha spiegato Longo – potrebbero dare un impulso importantissimo allo sviluppo della nostra terra”. E’ per questo che tra le prime azioni concrete che Longo promuoverà quale consigliere regionale, ci sarà un progetto da presentare alla Regione perché venga finanziato con fondi Ue, che coinvolga i modugnesi e che, se approvato, aiuti la nostra città a crescere e svilupparsi.

“Un progetto – ha sottolineato Longo – diretto ai giovani e del quale proprio i giovani modugnesi, magari quelli che ancora non hanno trovato un lavoro, siano protagonisti attivi”. Ma l’Udc non è minoranza in Consiglio regionale? “Non siamo nella maggioranza – ci ha in effetti confermato Longo – ma vicini al centrosinistra. Faremo un’opposizione costruttiva.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.