In scena al teatro Scalo di Modugno “Storia d’amore”

In scena prossimamente “Storia d’amore” del regista Nicolini Continua la stagione del teatro Scalo di Modugno. Dopo un inizio d’anno arricchito dalla comicità e creatività di Gianni Ciardo con “L’uomo dal fiore in bocca” e “Gianni è Pinocchio”, e le “Danze di neve” della compagnia Menir, il 6 e 7 febbraio è stata la volta di “Spade e cipolle” di e con Angela Iurilli.

La stagione prosegue il 21 febbraio con “Storia d’amore e di alberi” di Francesco Niccolini per il Teatro ragazzi. L’opera è liberamente ispirata a “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono, con Luigi D’Elia. Racconta di uomo che decise che per cambiare, forse, bastava cominciare a piantare alberi. Il 6 e 7 marzo “La perla del Tigullio Teatro” sarà in scena con “Mi presti la cravatta?” di Ennio Trinelli con Viola Villa e Yuri D’Agostino, sul tema dei pregiudizi nei confronti dell’omosessualità.

Il 21 marzo, ancora per il teatro ragazzi, Vincenzo Vacca rappresenterà “Brum…pesco Bumm!”, ambientata nel paese immaginario di “Coloropoli”. “Il Sindaco” di Flora Farina sarà in scena il 28 e 29 marzo, con la regia di Angelo Tanzi. Una storia in bilico tra fatto di cronaca, allarme sociale, esperienza umana e sogno. Il 10 aprile toccherà a “Iago, Desdemona e Otello” di e con Roberto Latini e con Emanuele De Carolis. La stagione del Teatro Scalo si chiude domenica 25 aprile con un’ultima messa in scena per ragazzi: “Fiabe italiane” di e con Nicolas Joos. Un calendario ricco ed estremamente variegato, con spettacoli per tutti i gusti e le età. 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.