Politica modugnese nel caos: spaccato anche il partito d’opposizione

altPolitica modugnese nel caos. Ormai le dimissioni, nella nostra Modugno, sono l’unico modo che i politici conoscono per comunicare tra loro, esprimere il proprio disagio. E se il Pd e l’Udc sembra che vivano una fase di discreta difficoltà, anche l’opposizione ha i suoi problemi. In otto hanno lasciato i Moderati e Popolari. “Il segretario Vito Romano, il presidente Saverio Maurelli, ed il gruppo fondatore del movimento di Moderati e Popolari di Modugno (gli ex consiglieri Fabio di Cristo, Giuseppe Pascazio e Giuseppe Lacalamita con l’ex assessore Antonello Corriero, e ancora Nicola Cecere e Antonio Nigro, ndr) non condividendo già da tempo le linee politiche poste in essere, manifestano il proprio dissenso comunicando la non appartenenza a tale movimento”. E’ quanto scrivono gli 8 dimissionari in una nota. “L’intero gruppo – concludono – oggi è protagonista di una nuova realtà di cittadini pronti a dare un contributo sociale fattivo”.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.