Capannone in fiamme a Modugno: Palese chiede chiarimenti a Vendola e Fiore

Rocco Palese (st)

Rocco Palese (st)

“Il deposito andato misteriosamente in fiamme nella zona industriale di Bari per ben due volte nello stesso giorno e nel quale sembra fossero custodite ricette mediche e/o altra documentazione sanitaria sotto sequestro, è in uso o di proprietà o riconducibile alla Asl di Bari o alla Regione Puglia? La documentazione andata distrutta apparteneva alla Regione o alla Asl? Era sotto sequestro? Perché e da parte di chi?”.

Il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese, chiede al Presidente Vendola e all’assessore Fiore di approfondire, e quindi di riferire al Consiglio Regionale, in merito ad un episodio dai contorni ancora poco chiari.
“Alcuni giornali – scrive Palese nell’interrogazione – riportano la notizia di questo incendio che sarebbe stato appiccato per due volte nello stesso giorno e nello stesso deposito di Via dei Gelsomini nella zona industriale tra Bari e Modugno. In particolare si legge che si  sarebbe trattato di un rogo per bruciare ricette mediche e che sarebbero andati in fumo ‘centinaia di faldoni sotto sequestro. E, ancora, la stampa dice che ‘le fiamme hanno divorato centinaia di faldoni e custodie contenenti ricette mediche’ si afferma che trattasi di ‘un capannone in disuso’ ma poi anche che uno degli aspetti da chiarire ‘riguarda il materiale contenuto nell’archivio che tra l’altro è sotto sequestro’. L’articolo – aggiunge Palese – si conclude con l’ipotesi che ‘forse qualcuno doveva sbarazzarsi di documenti scomodi’. La gravità di queste ipotesi – conclude Palese – è tale da richiedere un immediato approfondimento da parte del Presidente Vendola e dell’assessore Fiore: vogliamo sapere se il materiale distrutto era di proprietà o in custodia della Regione Puglia, di che materiale esattamente si trattava, se e da parte di chi era sotto sequestro, se la sua distruzione possa in qualche modo pregiudicare una qualche attività e/o inchiesta giudiziaria in corso, se vi sia una qualche responsabilità da parte della Asl o della Regione Puglia”.

(comunicato stampa ufficiale – Rocco Palese )

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.