Arrestato 28enne: tenta di forzare un posto di blocco alla guida di una moto rubata

altIeri pomeriggio a Modugno, una “gazzella” della locale Compagnia ha tratto in arresto un 28enne barese residente in provincia di Ascoli Piceno, già noto alle forze dell’ordine, con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e ricettazione.

Durante l’esecuzione di un normale posto di controllo in via Roma, i militari hanno notato sopraggiungere un motociclo guidato da un conducente privo di casco. Intimato l’alt, il conducente, dopo aver dato l’impressione di volersi fermare, ha improvvisamente accelerato l’andatura, puntando dritto verso il carabiniere, senza tuttavia investirlo grazie all’agilità del militare, che riusciva a schivarlo. Contemporaneamente quest’ultimo riusciva ad afferrarlo per la maglia, sino a farlo fermare dopo qualche decina di metri.
Questo, però, non è bastato a bloccarlo del tutto, poichè con strattoni e calci riusciva a fuggire a piedi, sino a trovare rifugio all’interno di un portone condominiale, dove però veniva stanato e bloccato definitivamente.
Gli accertamenti eseguiti hanno permesso di appurare che il mezzo su cui viaggiava, una KTM, era il provento di un furto denunciato domenica scorsa in un paese della provincia di Ascoli Piceno.
Tratto in arresto, il giovane è stato poi associato presso la casa circondariale di Bari, su disposizione impartita dalla locale Procura della Repubblica, mentre il veicolo recuperato è stato poi sottoposto a sequestro.
Il militare, invece, soccorso presso l’ospedale San Paolo di Bari, ha riportato lesioni giudicate guaribili in una quindicina di giorni.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.