Il IV°"Trofeo Santa Claus" disputato alle Piscine Comunali lo conquista la G.P.Modugno

730 atleti, tra i quali spiccava la presenza della signora Marisa Giannoni di anni 70, suddivisi in 39 squadre. La manifestazione la vince la G. P. Modugno. Alla manifestazione nuotatori da sette regioni italiane. In una cornice di pubblico che ha letteralmente gremito gli spalti. Solo un grande evento sa calamitare e tra l’entusiasmo generale che ha coinvolto partecipanti e spettatori, si è svolto alle “Piscine Comunali” della città di Modugno il “Trofeo Santa Claus” giunto alla quarta edizione.

 

Il meeting di nuoto che rientra nel circuito supermaster, ha visto protagonisti nei giorni 11 e 12 dicembre circa 760 atleti provenienti da ogni zona della regione e non, considerata la presenza di nuotatori giunti dalla Basilicata, Molise, Campania, Sicilia, Lazio, Abruzzo. Suddivisi in squadre, gli amanti delle varie discipline acquatiche si sono misurati a suon di bracciate nei diversi stili cui gareggiavano.

Ogni atleta poteva partecipare a due gare e ogni singolo risultato veniva sommato con gli altri del proprio team, determinanti poi per il risultato finale del propria squadra. Diversi erano gli stili in cui gli atleti, suddivisi in categorie in relazione alla fascia di età (Under 25 fuori classifica, M25, M30, M35, M40 e via discorrendo) hanno gareggiato cercando di migliorare il proprio tempo d’ingresso.

Erano diverse le ambizioni, le aspettative e gli obiettivi dei nuotatori e delle singole squadre come ad esempio l’Associazione dilettantistica Sport e Fun di Acquaviva delle Fonti (giunta al 32° posto) alle sue prime gare, nata da pochi mesi dalla voglia di creare qualcosa di nuovo e dall’amore per lo sport, come ha affermato il vicepresidente dell’associazione, nonché tecnico Nicola Alfonzo. Dalle emblematiche espressioni sul viso di ogni singolo gareggiante, si potevano percepire i diversi umori e stati d’animo.

Volti tesi, concentrati, sorridenti o sereni come il caso dell’atleta M70 Mosca Domenico (classe ’38) della squadra “Il Gabbiano Napoli” partecipante alle gare 1500 stile libero (30’34’’54) e 800 stile libero (15’52’’68), o del nuotatore Portoghese Oscar M75 (classe ’35) della Melior Club S.r.l. di Cassano Murge, o della signora Giannoni Marisa, (classe ’40) atleta M70 della squadra Gestione Polivalente Modugno. L’atleta partecipante alle gare 50 rana (1’28”61) e 50 dorso (1’38”60) con buoni risultati, ci ha spiegato o meglio dalle sue parole è stato possibile carpire tutto l’amore smisurato per questo sport, che quotidianamente la porta ad allenarsi con costanza e passione escluso il lunedì, ma solo perché la piscina del Cus Bari in cui si allena (perché motivi logistici non le permettono di raggiungere con quotidiana frequenza le
Piscine Comunali di Modugno), è chiusa.

Se pensassimo che la signora Giannoni ha iniziato a gareggiare all’età di 55 anni, questo ci fa comprendere non solo la sua forza d’animo, ma è un input e uno stimolo per ognuno di noi, nel dare sempre il meglio in ogni situazione. Punto cardine della sua vita sportiva è Gigi Cagnetta, nonché allenatore della Gestione Polivalente Modugno che si è aggiudicata il Trofeo Santa Claus di questa edizione. Obiettivo di Cagnetta (classe ’62), tecnico dal 1984 e allenatore dal 1991, da quando segue le squadre master, in cui crede fermamente, è quello di richiamare gli ex atleti del territorio e accomunarli ai frequentatori dei corsi e del nuoto libero, tutti con un denominatore comune: uno sport puro e amore per l’acqua, il tutto contornato da uno spirito di entusiasmo e amicizia.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.