Skip to content

Document Header

Oriana Fallaci: ecco il perchè della contrarietà alle adozioni gay

Oriana Fallaci: ecco il perchè della contrarietà alle adozioni gay published on Nessun commento su Oriana Fallaci: ecco il perchè della contrarietà alle adozioni gay

fallaciUna rilettura, suggerita in un gruppo WhatsApp da Antonio Campanale, commissario dell’Udc modugnese, delle ragioni della contrarietà di Oriana Fallaci alle adozioni gay, diventa una occasione per sollecitare un approfondimento su questo argomento.

L’omosessualità in sé non mi turba affatto. Non mi chiedo nemmeno da che cosa dipenda. Mi dà fastidio, invece, quando (come il femminismo) si trasforma in ideologia. In categoria, in partito, in lobby economico-cultural-sessuale. E grazie a ciò diventa uno strumento politico, un’arma di ricatto, un abuso Sexually Correct.

O-fai-quello-che-voglio-io-o-ti-faccio-perdere-le-elezioni.Continua a leggere Oriana Fallaci: ecco il perchè della contrarietà alle adozioni gay

Referendum trivelle

Referendum trivelle published on Nessun commento su Referendum trivelle

triuna nota del Vicepresidente Peppino Longo

Pubblicato il 11 febbraio 2016

L’election day non ci sarà e il prossimo 17 aprile gli italiani andranno alle urne solo per esprimersi con un sì o un no sulle trivelle per le ricerche petrolifere in mare.
“Grande delusione” esprime il vicepresidente del Consiglio della Regione Puglia, Peppino Longo, per la decisione di non accorpare l’appuntamento referendario con le prossime elezioni amministrative. “Era più che un’opportunità di trasparenza e democrazia partecipativa, dopo che i cittadini italiani con movimenti, associazioni e spontanee adesioni hanno ampiamente mostrato di non gradire tale tipo di ricerche che possono recare grave danno al già precario ecosistema marino e paesaggistico”, sottolinea Longo che aggiunge: “Adesso è inutile perdere tempo e entusiasmo in sterili polemiche, mentre invito tutti i rappresentanti delle istituzioni e tutti gli italiani alla mobilitazione attiva per far comprendere a fondo l’importanza di tale referendum e affinché tutti possano consapevolmente esprimere il proprio parere in proposito.
Da parte mia e anche per il ruolo che svolgo in seno al Consiglio della Regione Puglia, confermo la totale determinatezza a non abbassare la guardia a difesa del nostro mare e delle nostre coste, senza alcuna volontà di aprire un fronte di tensione con il governo centrale, ma con la determinazione di dar vita ad un confronto serio in materia di tutela dell’ambiente e di rispetto della volontà popolare così come espressa dai territori”.

Olio dalla Tunisia e grano, Longo: l’Europa fa il gioco delle tre carte

Olio dalla Tunisia e grano, Longo: l’Europa fa il gioco delle tre carte published on Nessun commento su Olio dalla Tunisia e grano, Longo: l’Europa fa il gioco delle tre carte
olioIl prossimo 25 febbraio il Parlamento europeo si pronuncerà in sessione plenaria sulla proposta di aumento del contingente di olio di oliva tunisino a dazio zero verso l’Ue. “Noi dalla Puglia continuiamo e continueremo a gridare il nostro no, di fronte ad un provvedimento iniquo e fortemente ingiusto che, sulla bilancia commerciale, farebbe precipitare il peso dell’agroalimentare soprattutto del Sud Italia. L’Europa non può far finta di non vedere e non sapere, rimescolando colpevolmente le carte in gioco”. E’ quanto sostiene il vicepresidente del Consiglio della Regione Puglia, Peppino Longo.

Continua a leggere Olio dalla Tunisia e grano, Longo: l’Europa fa il gioco delle tre carte

No all’olio tunisino

No all’olio tunisino published on Nessun commento su No all’olio tunisino

pepOlio dalla Tunisia, Vicepresidente Longo: “No incondizionato”

Pubblicato il

“Diciamo no senza se e senza ma all’importazione di olio tunisino in regime di esenzione fiscale nel già saturo mercato europeo e a danno dei produttori del Sud Europa di olio extravergine di oliva. Se il parlamento europeo approverà il via libera da parte della Commissione per il Commercio internazionale all’incremento della quota d’import del prodotto di scarsa qualità proveniente dal Nord Africa, darà un colpo letale all’economia del Sud Italia in generale e della nostra regione in particolare”. E’ l’appello del vicepresidente del Consiglio regionale pugliese, Peppino Longo.
Non si tratta solo di questioni legate alla quantità, pur se siamo di fronte a ben 35mila tonnellate di prodotto nordafricano che si vanno ad aggiungere alle oltre 50mila già previste da un precedente accordo. Nonostante possa condividere le motivazioni di solidarietà e aiuto ad un Paese che attraversa un periodo complesso – aggiunge Longoresto fermamente convinto che questa invasione di prodotto difficilmente tracciabile e a basso costo creerà di fatto un blocco alle sacrosante regole del commercio nazionale e internazionale nell’ambito della libera e corretta concorrenza, senza contare i rischi per i consumatori, e la possibilità – reale – che eventuali produttori senza scrupoli possano approfittarne per contaminare e distruggere di fatto le proprietà organolettiche che hanno fatto del nostro extravergine di oliva una prodotto di eccellenza a livello mondiale. Le ripercussioni sarebbero gravissime tanto in termini di immagine per l’agroalimentare pugliese, oltre che per l’intera filiera economica e occupazionale pugliese”.

Continua a leggere No all’olio tunisino

A Modugno la destra morente…vede le stelle

A Modugno la destra morente…vede le stelle published on Nessun commento su A Modugno la destra morente…vede le stelle

comuneAnalizzando gli ultimi 20 anni della politica locale, salvo la parentesi Bonasia (’97-2001) e le ultime elezioni, ci si accorge che il voto di destra, maggioritario nelle urne, non ha mai conquistato la maggioranza in consiglio comunale. Oggi addirittura scompare; cosa è cambiato nell’elettorato? e come mai? Proseguendo nell’analisi osserviamo il sovrapporsi di alleanze e di correnti politiche che si sono succedute nella destra locale da allora sino ad oggi. Naturalmente incorporando anche i periodi di commissariamento. Se si studiano attentamente i risultati elettorali, ci si rende conto che la destra locale fa acqua da tutte le parti. Continua a leggere A Modugno la destra morente…vede le stelle

Primary Sidebar